Salta il contenuto
Approfondimento: La rinascita di New Balance - dropout

Approfondimento: La rinascita di New Balance

Il mondo della moda è di certo volatile. 

E così lo stesso vale per le sneakers. Naturalmente, anche i trend possono oscillare da una parte all'altra e negli ultimi anni New Balance è ricomparsa come la regina delle scarpe da ginnastica casual. Ma come è riuscita l'etichetta con sede a Boston a cambiare le sorti dopo decenni trascorsi all'ombra del duopolio Nike/Adidas? Le ragioni sono multiple.

L'era di Internet è anche l'era delle celebrità di Internet e negli ultimi tempi New Balance si è reinventata come marchio di scarpe preferito da star del cinema, atleti e top model. Non solo qualsiasi star del cinema, atleti e top model, ma i nomi più grandi e hype in circolazione in questo momento. Il ragazzo d'oro di Hollywood Timothée Chalamet opta regolarmente per le Vision Racers progettate da Jaden Smith, Tom Holland le 237 e le 990 di Zoë Kravitz. Anche Kaia Gerber e Rihanna sono tra le fan più fedeli del marchio. Anche Leonardo DiCaprio è stato avvistato all'inizio di quest'anno con un paio di 547.

Il punto è che il potere degli influencer è tangibile. Se artisti del calibro di Chalamet e Holland – i cui abiti pubblici vengono fotografati e analizzati – preferiscono le sneakers di New Balance ad altre, lo fanno per una ragione. E questo motivo è quindi abbastanza buono anche per tutti gli altri.

È interessante notare che queste scarpe da ginnastica non hanno un costo particolarmente elevato. Le 574, ad esempio, lo stesso paio indossato dal signor DiCaprio, sono vendute al prezzo retail per circa 90 euro e sul mercato secondario per 2-300 euro. Le ultra-popolari NB 550 si aggirano sullo stessa linea di prezzo. Darsi una parvenza di Leonardo DiCaprio per il prezzo di una buona serata fuori può essere descritto solo come un buon rapporto qualità-prezzo.

Il secondo motivo per cui New Balance ha risalito i gradini dello stile popolare è il variegato - e lungo - elenco di collaboratori del marchio. Levi's, Aimé Leon Dore, Aries e Stone Island contano tutti tra i nomi che hanno (o avranno) collaborato con il calzolaio in collezioni ricercate negli ultimi tempi.

Quindi, alla fine, New Balance è tornata alla moda esattamente come te lo immagini: avvalendosi dell'aiuto di celebrità di prima classe e reclutando una lunga lista di marchi affermati ed emergenti per promuovere la sua visione a forma di sneaker. Ma non é così. Invece, quelle celebrità e quei marchi sono arrivati ​​a New Balance, non il contrario. Di Caprio ha seguito Holland che ha seguito Chalamet che ha seguito Jaden e così via. Aimé Leon Dore voleva quello che stavano ottenendo Levi's che aveva quello che già aveva Casablanca. Chiaro? Questa è la moda. Un tassello del domino cade, il resto segue.
Articolo precedente Approfondimento: YEEZY Slide e YEEZY Foam RNNR (RUNNER)
Articolo successivo Approfondimento: Air Force 1